TROPEA + BELA | Aftershow FONTY

✨ COVO CLUB e BPM CONCERTI presentano:
🎸 in concerto:
TROPEA (ITA – pop / wave – peer music Italy)
+ BELA (ITA – indie pop – RockitPro Artist)
🎫 Prevendite disponibili on-line su Dice: https://link.dice.fm/V576e787741e
Dopo la release del singolo “Gallipoli” (peermusic ITALY, Artist First), i Tropea si preparano a pubblicare il nuovo album e annunciano le date del Serole Tour. La band underground milanese arrivata in finale nell’ultima edizione di X Factor, dopo il club tour dello scorso anno e la successiva leg estiva, torna nella sua dimensione naturale, quella del palcoscenico.
I Tropea uniscono nel loro stile diverse influenze musicali tra cui l’alternative degli anni 2000, il postpunk di inizi anni ’80 e un beat che ricorda molto quello degli anni ’60. Dopo 6 anni di attività il gruppo ha finalmente pronto un disco carico di cose urgenti da dire e “Gallipoli” gli è sembrata l’occasione perfetta per anticiparlo, perché disegna al meglio il momento che stanno vivendo: un’estate idilliaca che non hanno mai avuto. “Gallipoli” rappresenta per la band “il canto della contraddizione”, che parla dei sogni e delle ambizioni che si respirano in quest’epoca post-berlusconiana, ma soprattutto delle sue incoerenze, “perché più ci riempiamo di vuoto più sentiamo vuoto da riempire”.
Raccontano i Tropea: “Il senso di prurito di noi Tropea è quello di chi sta crescendo e sta confrontando i propri sogni, le ambizioni e l’amore che mettiamo nel suonare dal vivo, con un mondo che sa essere spietatamente privo di contenuto – come dice il brano stesso: “sono diventato allergico” – “ho sete di una sete che non ho”.
opening act: BELA
Giacomo Belardinelli (Bela), 1998, Ancona. Primo disco: Disco (2020), autoprodotto (si sente). 2023, esce il primo singolo prodotto con Millet, Mocciga. Il 17 novembre uscirà il secondo. Giacomino fa musica un po’ come gli viene, ritornelli, non ritornelli, chitarra elettrica, batteria, rap, lamenti… e si accompagna, dal vivo, ad altri due giovani uomini. Pietro Bagaloni (Baga), 2002, Ancona. Eccellente batterista dal temperamento mansueto, dotato di una muscolatura visibilmente sviluppata, è riuscito grazie ad essa a difendersi dalle angherie della vita di strada. Giulio Santini Bevilacqua (Bevo), 1999, Camerano. Tastierista mediocre, grazie alla sua intraprendenza ha fatto molta strada dal paesello. E’ l’anima dello show. Insieme formano i Gays in the Hood (la A è muta).
💶 PREZZI
prevendita: 15€ + ddp (+ 5€ tessera Hovoc 23/24)
alla porta: 15€ (+ 5€ tessera Hovoc 23/24)
Aftershow: 5€ (+ 5€ tessera Hovoc 23/24)
🎫 Prevendite disponibili on-line su Dice: https://link.dice.fm/V576e787741e
⏱ ORARI
Apertura porte ore 21.30.
Chiusura ore 04.00.
I concerti finiranno entro le 00:15.
🎧 AFTERSHOW PARTY HARD with:
FONTY
(indie rock / funk / psych / luv)

Data

24 Feb 2024
Expired!

Ora

21:30

Ora locale

  • Fuso orario: America/New_York
  • Data: 24 Feb 2024
  • Ora: 15:30

Costo

18.19€
Covo Club

Luogo

Covo Club
viale Zagabria 1
Sito web
https://covoclub.it/bo/?fbclid=IwAR3JUuud1_K75UKBwXFvKwr2x_kMd5m5R4A6-4mxjvls97ieFzC-QPXfV60

Da oltre quarant’anni il Covo Club è uno spazio libero alle contaminazioni di chi lo frequenta. Musica, concerti, clubbing ed eventi culturali di ogni forma e tipo, in un avamposto culturale che ormai non ha eguali in Europa. Tra le mura del Casalone, in viale Zagabria 1, hanno mosso i loro primi passi band internazionali e italiane che nel tempo hanno dominato le classifiche: Franz Ferdinand, Cigarettes After Sex, Idles, Gossip, The XX, The Libertines, Stereolab, The Black Lips, Ash, !!!, Shame, Clap Your Hands Say Yeah, Black Lips... Ingresso riservato ai soci Hovoc, informazioni su https://covoclub.it/bo/tesseramento/

Categoria