Una notte a teatro con i Fast Animals And Slow Kids

Live report del concerto all’Europauditorium

Si è concluso all’Europauditorium il primo tour teatrale dei Fast Animals and Slow Kids. La band di Perugia –  composta da Aimone Romizi (voce, chitarra, percussioni), Alessio Mingoli (batteria, seconda voce), Jacopo Gigliotti (basso) e Alessandro Guercini (Chitarre) –  vuole bene a Bologna e Bologna ricambia tutto l’affetto.

Ne è passato di tempo da quando i FASK si esibivano in piazza Verdi, come ha ricordato il frontman Aimone, e dopo quindici anni di musica la band ha voluto proporsi al proprio pubblico in una maniera inedita: nei teatri, con una piccola orchestra da camera composta da sei elementi e pezzi riarrangiati per l’occasione.

Un live emozionante, intimo, più calmo e lento rispetto ai soliti concerti dei FASK, caratterizzati da poghi e stage diving – anche se durante alcune canzoni è stato impossibile rimanere seduti. Soprattutto, un live che ha avuto le sembianze di un viaggio

La band ha ripercorso la sua storia musicale e personale attraverso quattro atti, ognuno dei quali composto da canzoni che con i loro testi ne hanno rispecchiato le tematiche.

Il punto di partenza è l’amicizia e le relazioni tra essere umani. Il secondo atto è dedicato al viaggio, il vagare e il perdersi, fino a giungere al terzo, il buio che ti offusca la mente. Il racconto in musica si conclude con l’amore, parola e sentimento che, a detta del cantante prima di introdurre l’atto, è stato a lungo raggirata dalla band, ma che ora grazie ad una nuova maturità abbraccia e fa proprio. 

Un tour nei teatri ha sicuramente rappresentato una sfida nuova per i Fast Animals And Slow Kids, che nei live ritrovano la loro dimensione ideale, ma dall’entusiasmo del pubblico presente in teatro questa sfida si può dire vinta. Le canzoni, con la loro nuova eleganza, e le conversazioni a cuore aperto tra artisti sul palco e pubblico hanno se possibile rafforzato ancora di più il legame esistente tra loro.

Potrà anche cambiare la modalità del concerto e l’arrangiamento delle canzoni, ma le emozioni che i Fast Animals and Slow Kids soni in grado di regalare rimarranno sempre una certezza

Scaletta del concerto

Primo atto

Animali notturni

Come un animale

Stupida canzone

A cosa ci serve

Troia

Secondo atto

Vita sperduta

Tenera età

Cosa ci direbbe

Lago ad alta quota

Terzo atto

Il vincente

Fratello mio

Coperta

Annabelle

Senza deluderti

Quarto atto

Novecento

Dritto al cuore

Canzoni tristi

Non potrei mai

Forse non è la felicità

 

 

Guarda il video report del concerto qui.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Pinterest
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

continua

Potrebbero interessarti

Express Festival 2024

Torna anche quest’anno Express, la rassegna di concerti dedicata al meglio della musica nazionale ed internazionale curata dal Locomotiv Club di Bologna, con il sostegno